A.T.O.M.I.

Cerca

Vai ai contenuti

Medicina Quantica






Vi chiederete cos'è la medicina quantica, la risposta la possiamo trovare semplicemente negli esami diagnostici che spesso usiamo come la risonanza magnetica, molto in voga negli ultimi anni.
La risonanza magnetica viene eseguita con energie molto alte, mentre invece l'organismo è un insieme di frequenze elettromagnetiche, fenomeni di risonanza, fatto di energie infinitamente deboli.
Si passa da un macrocosmo ad un microcosmo, dove rientra la fisica come scienza indagatrice.
La medicina da sempre si è servita ed è stata aiutata dalle altre scienze come la chimica, la farmacologia, e l'ingegneria elettro medicale, così anche la fisica trova la sua importanza nella conoscenza medica.
Il concetto di energia diviene il comune denominatore che lega le medicine anche tradizionali allo stato di salute, i diversi sistemi di cura possono differire tra loro , ma il fine unico a cui tendono è sempre la salute, la guarigione, la non presenza di dolore.
La fisica ha dimostrato che gran parte dell'universo esiste sotto forma di energia, e quello che percepiamo come sostanza solida e materiale non è altro che il movimento vorticoso degli atomi, tenuti insieme da invisibili campi energetici.
Lo studioso Saxton Burr propose una teoria conosciuta come la "Teoria elettrodinamica della vita", dove
tutte le forme fisiche umane, vegetali e animali sono tenute insieme e controllate da campi di energia elettromagnetica.
Va ricordata la frase di Heisenberg "
la vita non sarebbe possibile senza il magnetismo", questo ci può far comprendere quanta importanza abbiano i campi elettromagnetici nella vita dell'uomo.
L'universo è costituito da atomi che possono, in complesse combinazioni, costituire molecole e sostanze, la forza che unisce atomi e molecole è un'energia elettromagnetica.
Le cellelule umane sono composte da atomi, quindi da protoni ed elettroni così un organismo vivente emette e riceve in continuazione un elevato numero di onde elettromagnetiche.
Tutte queste onde possono definirsi esogene, ricevute dall'esterno, ed endogene, emesse dal nostro organismo.

Le onde elettromagnetiche esogene possono essere colori, radiazioni cosmiche, solari e onde Shumann.Il Sole è la principale sorgente di Luce indispensabile per la vita, la luce si propaga ad una velocità di circa 300000 Km al secondo, ed è espressa anche con diversi colori dal rosso al violetto. Oltre a questo spettro visibile, c'è anche lo spettro delle radiazioni ultruviolette, che agiscono sulla nostra melanina donandoci l'abbronzatura.
Le radiazioni cosmiche possono essere nocive o benefiche.
Le onde di Shumann sono prodotte invece dalla Terra, sono indispensabili all'equilibrio del sistema nervoso centrale e perifirico. Questo campo magnetico terrestre controlla vari processi metabolici dell'uomo, la mancanza o la riduzione di questo campo può interferire con la nostra vita, dando dei disturbi fisici più o meno importanti.
E' da ricordare come onde esogene il reticolo di Hartmann , che è costituito da fasce di natura magnetica che circondano la Terra da Nord a Sud e da Est a Ovest. I punti di incrocio di tali reticoli sono detti nodi, e rappresentano i punti più pericolosi per i sistemi biologici.

Le onde elettromagnetiche endogene hanno una grande importanza per la diagnostica medica, l'attività elettrica dei nervi e dei muscoli possono essere rilevati applicando elettrodi sulla pelle. L'elettrocardiogramma ci fa comprendere l'attività elettrica del cuore, l'elettromiogramma quella dei muscoli, l'elettroencefalogramma l'attività elettrica del cervello.
Sono stati effettuati degli studi su diversi organismi viventi animali e vegetali, che hanno evidenziato reazioni organiche e funzionali in seguito a irradiazioni elettromagnetiche: cambiamento morfologico delle cellule del cervelletto, con alterazione dell' elettroencefalogramma, e inibizione della tossicità dei linfociti T.
Gran parte dell'aumento delle neoplasie è causato dalla produzione di una notevole quantità di radicali liberi, spesso dovuto a radiazioni con frequenza molto alta.
Si è visto che gli effetti biologici positivi dati dalle onde elettromagnetiche si manifestano negli intervalli delle frequenze ultra basse, estremamente basse, molto basse. Per questo
un campo elettromagnetico per essere biologicamente attivo e positivo deve avere un'intensità molto bassa, nel caso contrario l'organismo non riesce a reagire all'energia che gli viene inviata.

Da sempre, le popolazioni hanno potuto notare modificazioni nell'umore e nello stato di salute dell'uomo durante eventi di natura stagionale o atmosferica; il semplice mal di testa, disturbi della respirazione o comportamentali.
Nella Medicina cinese, il vento è sempre stato preso come un'energia perturbante.
Venti particolari come il foen, il maestrale, lo scirocco o il khasmin riescono a creare delle sensazioni o addirittura delle patologie, aggravandole o migliorandole in modo importante.
Alcune
ricerche scientifiche hanno dimostrato che l'aria carica di ioni positivi ha un effetto debilitante sull'essere umano, mentre gli ioni negativi stimolano ed energizzano, ed impediscono la diffusione dei batteri nell'aria, migliorando così il controllo omeostatico dell'organismo.
Attraverso lo studio di questi venti sulle popolazioni si è riscontrato che lo squilibrio ionico e l'aumento degli ioni positivi possano essere responsabili di un' iper produzione di serotonina.
Gli ioni positivi possono creare variazioni dei neurotrasmettitori e dei neurormoni ( serotonina, noradrenalina, adrenalina).
Il continuo inquinamento dell'atmosfera e delle città e degli ambienti lavorativi ha amplificato la vastità dei processi patologici legati alla modificazione ionica dell'aria.
La vita moderna ha modificato le condizioni di vita naturali dell'uomo, spesso si ritrova a vivere in condizioni ioniche alterate dove il rapporto degli ioni positivi e negativi è squilibrato, spesso a favore degli ioni positivi.
I luoghi di lavoro riscaldati, refrigerati con aria forzata, inquinati dal fumo e dall'elettricità statica generata dall'uso di fibre sintetiche presentano in maggiore quantità ioni positivi.
Per
ristabilire l'equilibrio sia degli ambienti sia degli organismi viventi esistono varie possibilità.
Per gli ambienti ionizzatori che producono un piccolo ione negativo di ossigeno con frequenze dai 4 ai 40 Hertz, che comprendano quindi le frequenze di Schumann di 7, 83 Hertz che hanno effetti rilassanti, stimolanti a seconda della frequenza che si utilizza.
Ricordiamo in tutto questo anche
l'omeopatia che attraverso la sua frequenza riesce a rimodulare le onde positive delle nostre cellule.


"
Dietro i muri giocano gli Dei.
Giocano con i numeri che compongono l'universo."
Le Corbusier



Doriana Paolacci






Torna ai contenuti | Torna al menu