A.T.O.M.I.

Cerca

Vai ai contenuti

Questione di Cuore





Nella medicina cinese il cuore è la residenza dello SHEN, l'insieme di spirito ed anima che da vita all'essere umano. Rappresenta l'imperatore degli Zang Fu.
Il cuore comanda il sangue e lo Shen, il cuore si apre nella lingua, la sua luminosità si vede nel viso.
Il cuore per noi occidentali rappresenta l'organo primario per eccellenza, quello che più spesso ci fa paura ed il suo malfunzionamento ci terrorizza.
Il cuore è per eccellenza l'
organo del ritmo, la nostra vita è consacrata al ritmo. Conosciamo la capacità dell'organismo regolato da un ordine di ritmo armonico, tutto sussiste in base a delle leggi tra forze e funzione che riescono a coesistere tra di loro. Il primo suono che sentiamo è il battito cardiaco di nostra madre, il ritmo e la musicalità dell'amore espresso dalla nascita, il silenzio del grembo materno ed il suono melodico del battito del cuore, il senso della vita.Il ritmo percepito nel nostro ancora "non essere" ci cullerà durante la nostra intera vita. Il ritmo cardiaco è l'essenza assoluta della vita, un ritmo ed una musica che ci porterà lontano....

Al cuore corrispondono dei sentimenti altrettanto importanti, la
gioia, l'amore, la sincerità.
Nella saggezza Indiana il chakra del cuore è il quarto, in sanscrito si chiama "Anahata", il suo significato è "non colpito", "distaccato". Rappresenta il chiakra dell'amore, il desiderio di amare e di essere amati.
Nell'ayurveda il cuore è collegato a
polmoni, braccia, mani, la forza dell'amore la possiamo esprime attraverso l'abbraccio, la stretta di mano, il toccare lo stringere, l'accarezzare, portando così nel mondo fisico il sentimento che accomuna tutti i popoli e gli esseri umani , l'amore,in tutte le sue espressioni, amore per la natura, amore per un uomo o una donna, amore per tutto il genere umano...

Quando esiste disarmonia, porta ad indebolimento e a manifestazioni che vengono riconosciute come patologie, possiamo trovarci così di fronte a situazioni asmatiche,pressione alta, passività, ed anche depressione...
clikka qui









Torna ai contenuti | Torna al menu